Articoli con tag: Val di Mello

Val Di Mello – Albero delle Pere

Questo weekend sono combattuto sul cosa fare, voglia non troppa ma il tempo è veramente bello peccato oziare. Allora decido per una cosa all’ultimo istante e opto per la val di mello. Andrò a ripetere qualcosa di già fatto…

Sarà qui, sarà la …ma dove cavolo è questo attacco. La vegetazione è cospiqua , gli alberi caduti non danno molto spazio ad una buona vista per capire se la via è quella giusta o meno… ok ma ci siamo quelle sono le fessure con i risalti, il primo tiro è quello poi c’è anche il diedro sembra bello …ok perfetto parto.
Bo avrò le mani fredde, sarà il primo tiro, ma secondo me questo diedro di IV grado ha ben poco …vabbe mi proteggo almeno qui in fessura lo si può fare .. cerco la posizione e su.. e se iniiziamo con il quato grado cosi …sosta… apperò il primo tiro è sempre il primo tiro. Poi a casa scopri che era la variante di VII….
Si riparte Claudio A. vince alcuni salti e velocemente è in sosta …troppo facile riparte cosi nuovamente per la prossima lunghezza. Apperò bravo …e pensare che diceva di non essere in forma…
Tocca a me e via alcuni strapiombi con 4 chiodi … vabbè posizione tiri e via …poi il socio ti dice guarda che erano in A0 …vabbè poco male mi sono divertito …
Orco ora ci sono le placche melliche.. dicono che toccano a me…azz parto e mi proteggo meglio che posso in queste ultime fessure , mi immagino già cosa mi aspetta …. ecco appunto … passo , passo , passettini , passi , passo , passi, non guardare giu … bo adesso un nut incastrato …vabbè tanto è li, ma quel cavetto arruginito di sicuro un volo non lo tiene … allora adesso non pensi pù ai passi o al passo… Sali e preghi che tutto vada bene … insomma un bel run out di 25 metri non te lo toglie nessuno… e la sosta un chiodo e uno spittino dell’otto. Eccoci sull’uscita “Lucertole al Sole”…. poi un altro tiro che man mano diventa più facile ci porta all’uscita.
Personalmente la via non mi è piaciuta …ma se ci si vuole cimentare con giochi di placca spcico è sicuramente un bel contatto con questa magica valle.
Grazie a Claudio A.

Categorie: Alpinismo | Tag:

Val di Mello – Polimagò –

Non erano proprio quello che avevamo in mente, ma direi che ripetere questa via è stata un’ottima alternativa hai nostri piani alpin-bellicosi. Il meteo già martedì sera ci costringe a restare in bassa valle sperando che l’acqua non insita troppo e ci permetta il giorno seguente di scalare. Cosi non è, il mattino seguente è ancora tutto abbastanza bagnato.

Colazione con calma e riflettiamo sul da farsi….

Ecco appunto troppa calma ….si quella che serve per il famoso traverso dell’ultimo tiro… ecco che l’idea è di ripetere questo splendido itinerario che non fa mancare proprio nulla. Placche, camini, fessure, traversi. Il tutto su roccia super e con pochi chiodi in via.
La temperatura in valle non è alta, 9 gradi al mattino e scendiamo nel pomeriggio all’auto ce ne sono 15. Il sole, poco splendente, è sempre velato. si scala sempre a maniche lunghe ed in alcuni istanti le mani chiedono calore. Le montagne attorno, circa 2500-2700, sono innevate di fresco.
Non ho da aggiungere molto come commenti personali alla via, ormai si può leggere di tutto … appunto !!!! ma noi ovviamente in giro senza relazioni è stata tutta una scoperta….e poi il traverso finale …bha-….il traverso finale tutto sommato è abbastanza abbordabile se ci si arrivata …i tiri prima sono ben più impegnativi!! Via che consiglio vivamente.

Ringrazio Rocco è sempre un piacere condividere avventure …con o senza martello…
Un saluto a chi è abroad…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Categorie: Alpinismo | Tag:

Kundalini + Val Ferro

Si parte venerdi mattino sul presto le intenzioni bellicose sono alte. Giunti in Val di Mello ci portiamo velocemente all’attacco di Kundalini per provare il concatenamento Kunda Luna. Siamo veloci e poco meno di 3 ore siamo fuori dalla via. Il meteo è incerto, abbandoniamo il progetto visto anche la stanchezza e manteniamo le energie per il giorno seguente. La sera e la notte il meteo non da tregua. Il mattino è tutto una placca bagnata. Le nuvole girano ancora minacciose ma sicuramente la giornata volgerà al sole. Rinunciamo all’avvicinamento infame di oceano e decidiamo di fare due passi.
Scendiamo dalla Val di Mello e portiamo l’auto al centro polisportivo all’inizio della valle poco prima di S.Martino. Da qui iniziano i nostri due passi per raggiungere il Bivacco Molteni- Valsecchi posto a 2515 metri in Val del Ferro. La camminata si tramutano in venti kilometri e tipo 1800 metri di dislivello. La Val Ferro è un posto che merita una visita. Guglie pareti e che dominano questo bacino molto selvaggio. Il bivacco è nuovo ben attrezzato e con coperte.
Ci rifaremo quanto prima..
Grazie a Marco per la compagnia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Categorie: Alpinismo | Tag:

Blog su WordPress.com.