Articoli con tag: Sardegna

Nuovamente “SARDEGNA”

Ierzu e Ulassai e non solo!

“Nuovamente” con Andrea decidiamo la destinazione per cinque giorni di relax all’insegna dell’arrampicata e  “Nuovamente” non resistiamo alla tentazione dell’ormai amata Sardegna. L’ultima volta a Ierzu avevamo lasciato in sospeso qualcosa, ma questo non è certo il motivo principale che ci riporta qui, sicuramente la fanno da padrone l’atmosfera, i panorami, l’ottima cucina e le fantastiche falesie e i vari panorami.

E cosi che, sia Claudia e Johnny alla loro prima esperienza di roccia Sarda fanno parte della squadra. Un inatteso incontro anche con Michele e Patrizia, che ringrazio per la compagnia sia in falesia sia per cena, anche se la giornata del Porceddu era quella sbagliata!! Infine non è mancato anche il Personaggio del posto il mitico Battista soprannominato il “Titino” che con i suoi aneddoti ha rallegrato ancor di più le nostre serate.

L’interesse principale è intorno a Ulassai e Ierzu, ma la giornata di maltempo, fortunatamente solo una mattinata ci porta a scoprire anche un’altra falesia più bassa di quota. Le falesie visitate in ordine cronologico sono: il famoso Canyon di Ulassai, I’Isola del Tesoro, Lecorci, Le lucertole al Sole formazione di granito rosso, la Parete di Pedra Longa dove abbiamo percorso una via a più lunghezze e per terminare la giornata in zona la entusiasmante Falesia Villaggio Gallico, e per terminare nel viaggio di rientro la granitica falesia livello mare di Villasimius.

Cosa dire: i luoghi, l’arrampicata sono di prim’ordine, le temperature ideale anche per un bagno al mare, la cucina sarda gustosissima fan sì che si crei cocktail perfetto per garantire una vacanza memorabile.

Il Canyon di Ulassai

Si potrebbe passare tranquillamente una settimana nel canyon senza ripetere lo stesso tiro per il numero di vie attrezzate, più facili sulla sua destra e più impegnative sulla sinistra. Inizia così il nostro tour ….

 

L’isola del Tesoro Ierzu

Eravamo già stati qui ma la bellezza del posto ha richiamato la nostra attenzione e poi il mio vecchio conto in sospeso non può restare irrisolto.

Qui i gradi rispetto al Canyon sono più old style e la chiodatura più obbligata.

Lecorci di Ulassai

Dalla guida viene recensito che questa è la falesia più impegnativa della zona , infatti troviamo pane per i nostri denti, ma le pareti rosse e tecniche danno grandi soddisfazioni anche per noi !

 

Le Lucertole al Sole di Santa Maria Navarrese

Interessantissimo settore di granito rosso con tiri molto entusiasmanti peccato non averla potuta godere a pieno vista la pioggia mattutina che ha infastidito e infradiciato le fessure. In questa veste umida l’arrampicata è risultata impegnativa ma anche qui di grande soddisfazione.

Pedra Longa – Agugliastra

Via “Marinaio di Foresta” 6a+ max 190 mt 7L

Ci portiamo sul mare per percorrere una via non impegnativa ma spettacolare dal punto di vista estetico e paesaggistico, arrampicare con partenza mare ha il suo fascino. La vista su punta Giradili è incantevole e la Cala di Pedra Longa sotto rendono il tutto magico….il pomeriggio dopo un tuffo al mare rinfrescante ma tuttavia non sazi troviamo altro da fare..

Villaggio Galligo di Pedra Longa

Interessante falesia divisa in due settori , uno con muri grigi e pacche più appoggiate , e la seconda parte su ottimo calcare rosso. Anche qui tutte le lunghezze provate lasciano ottimi ricordi. Un tiro di 5c in diedro fessurato d’antologia e il 6b/6c  un susseguirsi di movimenti tecnici appagano a pieno la giornata!

 

Falesia di Villasimius

Vicini alla cala di Usai si trova questa altra spettacolare falesia di granito bianco a filo mare. La vista sulla spettacolare spiaggia di Costa Rei chiude in bellezza questa altra fantastica avventura su quest’isola dove lascia la voglia di tornare quanto prima.

 

Curiosità:

Non ci siamo fatti mancare nulla nel ristorante del Rifugio d’Ogliastra, dove alloggiavamo. I piatti tipici dai Culurgiones al Purceddu elle Seadas e Amaretti tipici degustati contornati dall’ottimo Cannunau.

Abbiamo avuto anche il tempo di visitare la Grotta di Masauri vista l’importanza e l’imponenza di questa conformazione sotterranea.

Grazie a Claudia, Johnny e Andrea per aver reso questa mini vacanza spettacolare.

 

… adesso  ritorniamo a tirare il carretto al nord…..

IMG_1598

Categorie: Alpinismo | Tag:

LA SARDEGNA

Il titolo di questo blog poteva essere con mille sfaccettature diverse, tante le situazioni che hanno visto coinvolti chi c’è stato e chi no. Chi fino al venerdi a mezzodi non sapeva neppure se poteva far parte del gioco. Tuttavia la settimana è trascorsa , il meteo è stato dalla nostra e la voglia di arrampicare ci ha dato la possibilità di conoscere luoghi e pareti incantevoli.

Ma, veniamo a noi …comè andata…. ?!

DAY1

Falesia Buchi Arta

Dopo lo sbargo sull’isola ed aver preso contatti con l’isolano atto al nostro stupendo appartamento ci dirigiamo verso la falesia Buchi Arta. Prima persona che incontro un conoscente delle consuete falesie di casa …curioso! Mondo piccolo!. Ci ingaggiamo su tiri molto belli tra muri verticali e leggermente in negativo sempre molto tecnici e con chiodatura a volte lunghetta. In genere stupenda falesia.

Giornata Gononica!!

DAY2

Monte Oddeu – Alfredo Alfredo 7a (6a + Obb) 220mt

Bella via con una parte in diedro molto divertente e stupenda. Arrampicata atletica e su roccia molto bella. La chiodatura è ben fatta non lascia spazio a grandi preoccupazioni. La discesa avviene in doppia dalla via, ecco appunto in doppia lungo la via!??!?! Lasciate perdere meglio due passi a piedi !! troppo laboriosa e rischio di incastro elevato.

Al rientro, dopo la mia considerazione : “mi ricorda proprio la Concarena” vengo insultato ingiustamente dal resto del gruppo con un bel “enculet!!”…prendiamo e portiamo a casa.

DAY3

Falesia Alveare

Decidiamo di scaricare le dita in attesa del “mediterraneo”. Oggi ci dedichaimo alla Falesia e al book fotografico. Quindi falesia Arcadio ..visto la temperatura e l’esposizione optiamo su qualcosa di vicino e che possa essere al sole . Ecco trovata Alveare. Ci fermiamo a fare qualche foto per poi rientrare  velocemente e dedicare le nostre energie ad un bel giro in bici che da Cala Gonone ci parta al passo poco dopo le gole di Gorropu. Poi oggi non ci facciamo mancare nulla e facciamo un giro in spiaggia.

Giornata Fashion.

DAY4

Punta Giradili – Via Mediterraneo 7a+ (6b+ Obb) 240mt

Fantastica via che corre al lato sinistro della parete e che per i primi 2 tiri costeggia una magnifica grotta che aspetta solo di essere chiodata! Nella parte centrale corrono vie di ben più ingaggio e difficoltà, anche se questa non ha fatto mancare nervi saldi su una spittatura “ariosa”, x la Francy “mooolto ariosa”!.

Giornata che parte all’insegna del sole e temperatura fantastica e si chiude con scroscio giusto all’uscita.

I tiri sono tutti entusiasmanti su ottima roccia (inutile dirlo), il posto è strepitoso durante tutta l’ascensione, con scorci sul mare fantastici. La vista dalla cima è incantevole.

Non aggiungo altro che Fantastico e “onirico”…ah quasi dimenticavo la perla del giorno di Andrea :

“La vita e’ come un lungo tiro di corda con protezioni distanziate. Ad ogni moschettonaggio tiriamo un sospiro di sollievo, cosi come nella vita ci godiamo fuggenti attimi spensierati sparsi qua e la. Nel tempo che rimane, pressati dalle sfide del quotidiano inseguiamo il prossimo spit…”

DAY5

Jerzu Falesia Settore L’isola del tesoro

Luogo incredibilmente bello con vista panoramica che dà un senso di ampiezza e serenità. Vista la sfacchinata del giorno prima  forze leggermente in calo  e  pelle sulle dita assotigliata! Il posto stratosferico ci invoglia comunque a provare alcuni tiri tutti belli e tecnici,  merita di essere rivisitato con più calma e magari spendendo due o tre giorni in zona.

La chicca finale del giorno è stato provare un tiro impegnativo convinto di scalare sulla falsa riga della placca dei Mantovani dopo che “qualcuno” mi ha dato informazioni al quanto false e tendenziose…boicottaggio ?! c’era inoltre “qualcun’altro” che gufava con la macchina fotografica in mano dicendo che le foto del volo sarebbero state fantastiche…. vabbè torneremo a chiudere il conto in momenti migliori!.

Giornata Bucolica

DAY6

Cala Golorizè – Via Sole Incantatore 6c (6a+ obb) 140mt

Contributo by Andrea:

Se il “buon giorno” si vede dal mattino il giorno ventoso fa altrettanto. Il Grecale che soffia stamattina fa ruggire il mare e rende il cielo terso. Visto che il programma di oggi prevede l’ascesa dell’aguglia Goloritze’, proprio a picco sul mare, capiamo che sara’ una giornata ingaggiosa (cit. Max) indipendentemente dalla difficolta della via.

I soliti 40 km e 300 curve (+ la guida sport by max) mettono a dura prova I nostril stomaci. Lasciata l’auto al parcheggio situato nell’altopiano del golgo scendiamo sempre piu’ in profondita seguendo il canyon che conduce a Goloritze’. Il paesaggio idialliaco ci distrae e in 40 minuti siamo alla base dell’obelisco. Partiamo con un passeggero in piu’ incontrato alla base. Un arrampicatore Veneto fresco fresco di laurea. La sua morosa ci attendera’ alla base godendosi il sole (e il vento). La via, “Sole Incantatore”, e’ piuttosto sostenuta con numerosi passaggi di placca che trasformano l’arrampicata in una danza d’equilibrio. Malgrado molte prese risultino unte e bisunte dai numerosi passaggi, la bellezza del paesaggio e’ ineguagliabile. Sulla vetta ci attende una birretta e soprattutto un vento patagonico che ci motiva per una discesa in doppia rapida!!

Frase della giornata: “Max non ne ha piu’ ”

Il mio Contributo :

Guglia estetica con una vista unica. La vetta regala un panorama incredibile sulla cala ed oltre. Il vento oggi l’ ha fatta da padrone. Subisco la via inesorabilmente non so se a causa “dell’untume” o della mia poca “tenenza”, in questi gioni ho arrampiato un pò troppo?????…non è mai troppo!!!

Bello incontrare anche Matteo e condividere anche con lui invitandolo ad aggregarsi in cordata.

Giornata Illiaca.

DAY7

E per concludere non poteva mancare un bagnetto …

Grazie a tutti per la splendida settimana.

Categorie: Alpinismo | Tag:

Blog su WordPress.com.