Nuovamente “SARDEGNA”

Ierzu e Ulassai e non solo!

“Nuovamente” con Andrea decidiamo la destinazione per cinque giorni di relax all’insegna dell’arrampicata e  “Nuovamente” non resistiamo alla tentazione dell’ormai amata Sardegna. L’ultima volta a Ierzu avevamo lasciato in sospeso qualcosa, ma questo non è certo il motivo principale che ci riporta qui, sicuramente la fanno da padrone l’atmosfera, i panorami, l’ottima cucina e le fantastiche falesie e i vari panorami.

E cosi che, sia Claudia e Johnny alla loro prima esperienza di roccia Sarda fanno parte della squadra. Un inatteso incontro anche con Michele e Patrizia, che ringrazio per la compagnia sia in falesia sia per cena, anche se la giornata del Porceddu era quella sbagliata!! Infine non è mancato anche il Personaggio del posto il mitico Battista soprannominato il “Titino” che con i suoi aneddoti ha rallegrato ancor di più le nostre serate.

L’interesse principale è intorno a Ulassai e Ierzu, ma la giornata di maltempo, fortunatamente solo una mattinata ci porta a scoprire anche un’altra falesia più bassa di quota. Le falesie visitate in ordine cronologico sono: il famoso Canyon di Ulassai, I’Isola del Tesoro, Lecorci, Le lucertole al Sole formazione di granito rosso, la Parete di Pedra Longa dove abbiamo percorso una via a più lunghezze e per terminare la giornata in zona la entusiasmante Falesia Villaggio Gallico, e per terminare nel viaggio di rientro la granitica falesia livello mare di Villasimius.

Cosa dire: i luoghi, l’arrampicata sono di prim’ordine, le temperature ideale anche per un bagno al mare, la cucina sarda gustosissima fan sì che si crei cocktail perfetto per garantire una vacanza memorabile.

Il Canyon di Ulassai

Si potrebbe passare tranquillamente una settimana nel canyon senza ripetere lo stesso tiro per il numero di vie attrezzate, più facili sulla sua destra e più impegnative sulla sinistra. Inizia così il nostro tour ….

 

L’isola del Tesoro Ierzu

Eravamo già stati qui ma la bellezza del posto ha richiamato la nostra attenzione e poi il mio vecchio conto in sospeso non può restare irrisolto.

Qui i gradi rispetto al Canyon sono più old style e la chiodatura più obbligata.

Lecorci di Ulassai

Dalla guida viene recensito che questa è la falesia più impegnativa della zona , infatti troviamo pane per i nostri denti, ma le pareti rosse e tecniche danno grandi soddisfazioni anche per noi !

 

Le Lucertole al Sole di Santa Maria Navarrese

Interessantissimo settore di granito rosso con tiri molto entusiasmanti peccato non averla potuta godere a pieno vista la pioggia mattutina che ha infastidito e infradiciato le fessure. In questa veste umida l’arrampicata è risultata impegnativa ma anche qui di grande soddisfazione.

Pedra Longa – Agugliastra

Via “Marinaio di Foresta” 6a+ max 190 mt 7L

Ci portiamo sul mare per percorrere una via non impegnativa ma spettacolare dal punto di vista estetico e paesaggistico, arrampicare con partenza mare ha il suo fascino. La vista su punta Giradili è incantevole e la Cala di Pedra Longa sotto rendono il tutto magico….il pomeriggio dopo un tuffo al mare rinfrescante ma tuttavia non sazi troviamo altro da fare..

Villaggio Galligo di Pedra Longa

Interessante falesia divisa in due settori , uno con muri grigi e pacche più appoggiate , e la seconda parte su ottimo calcare rosso. Anche qui tutte le lunghezze provate lasciano ottimi ricordi. Un tiro di 5c in diedro fessurato d’antologia e il 6b/6c  un susseguirsi di movimenti tecnici appagano a pieno la giornata!

 

Falesia di Villasimius

Vicini alla cala di Usai si trova questa altra spettacolare falesia di granito bianco a filo mare. La vista sulla spettacolare spiaggia di Costa Rei chiude in bellezza questa altra fantastica avventura su quest’isola dove lascia la voglia di tornare quanto prima.

 

Curiosità:

Non ci siamo fatti mancare nulla nel ristorante del Rifugio d’Ogliastra, dove alloggiavamo. I piatti tipici dai Culurgiones al Purceddu elle Seadas e Amaretti tipici degustati contornati dall’ottimo Cannunau.

Abbiamo avuto anche il tempo di visitare la Grotta di Masauri vista l’importanza e l’imponenza di questa conformazione sotterranea.

Grazie a Claudia, Johnny e Andrea per aver reso questa mini vacanza spettacolare.

 

… adesso  ritorniamo a tirare il carretto al nord…..

IMG_1598

Categorie: Alpinismo | Tag:

Navigazione articolo

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: