Pic Adolphe Rey – Bettembourg -Thivierge

Che dire… era ormai un po di tempo che non scalavo sui satelliti del Tacul dove la roccia è strepitosa. Granito rosso , fessure e diedri perfetti e vista mozzafiato.

Sono con Jhonny, che accetta l’invito ad una gitarella con dormitina in tenda ai piedi dei satelliti . Le idee come sempre sono molte, ma il meteo ci guasta la festa. Ad ogni modo riusciamo a godere di questa bella scalata .

La via attacca in prossimità di 4 spit che permettono di superare un tratto liscio e, con un leggero traverso delicato a destra porta sotto la dirittura del primo diedro delicato . (VII).

Prosegue in modo logico per diedri e fessure tutte da proteggere, si infatti la via ha le soste ottimamente attrezzate a fix, ma lungo i tiri è un grand divertimento per gli “amici” friend e nuts. Non lasciatevi ingannare dai gradi (V/V+) ,a nostro avviso un pò strettini, io direi che la via si svolge per lo più sul 5c/6a con tratti di 6a+ da proteggere interamente.

L’alta proteggibilità data dalle fessure comunque non crea grossi problemi alla difficoltà obbligata.

Variante ultime lunghezze. Abbiamo preferito concludere la via con un ultima lunghezza da 55 metri strepitosa e finire appena sotto la sommità del Pic Adollphe, soluzione consigliata visto la belezza di questo tiro.

Grazie  a Jhonny per l’ottima compagnia e salita

Mi dispiace per chi non ha potuto essere dei nostri!!

un ringraziamento #Zambelan, #BloccoMentale

Annunci