Kantersteg – Blu Magic e Pingu

Decido di ritornare in questa zona con un paio di obbiettivi in mente. Uno Rubenzal e l’altro Blu Magic. Queste due cascate nel settore Staubbach sono ormai delle classiche.
Questo giro siamo io e Dario e ci organizzazimo fugacemente per una partenza serale in modo di avere una bella giornata piena l’indomani.
Le temperature altine mi preoccupano, i nove gradi registrati in paese non fanno intravedere di certo grandi spiragli. Purtroppo, se cosi possiamo dire, uno degli obbiettivi in mente viene scartato alla sua base. Aime era il principale, Rubenzal cascata di grande imponenza e tecnicamente ingaggiosa. Al suo cospetto i primi due tiri erano un fiume in piena, poteva essere una doccia assicurata. In queste condizioni sarebbe stato come fare canyoning a personalmente, bella si! ma fatta cosi non è ragionevole.
Ci spostiamo velocemente su Blu Magic già impegnata da una cordata, ques’utlima non ci reca nessun problema. I primi due tiri sono stupendi. Il primo, come sempre, ti risveglia i sensi e inizia subito verticale, per uscire servono 55 metri di corda, il secondo, Dario prende la linea di destra, risulta il tiro più bello della giornata, tecnico e vario. Arrivare in cima poi sono solo formalità.
Decidiamo dopo la discesa in corda doppia di visitare il primo settore più basso. Qui Scaliamo Pingu altra cascata molto interessante, che con quattro tiri ci porta alla doppia di calata. Molto ingaggioso il quarto tiro, ghiaccio delicato e tecnico e da proteggere con parsimonia che le viti non hanno una grand tenuta.

Grande giornata di ottimo ghiaccio nonostante la mia preoccupazione alle temperature.
Rientraimo a malinquore vista la quantità di salite disponibili e in buono stato che la valle offre…

Grazie a Dario.

Annunci