Cogne-Valnontey – Repentance Super

Super si! Super è la giornata in questo lunedì trascorsa in compagnia di Giorgio su questa splendida cascata. C’è chi mi rimproverava il fatto che no l’avessi ancora ripetuta, personalmente non mi attirava , ma devo ricredermi né uscita una salita veramente entusiasmante.

In tutte le cose c’è sempre il tempo corretto per cogliere i frutti …. Però attenti a piegarsi troppo potrebbe darsi che visto i vent’anni sono un lontano ricordo ci si potrebbe ritrovare il sabato e la domenica distesi a letto per cercare la forma fisica per affrontare una salita cosi.

La partenza sotto il diluvio alle 4 del mattino di certo non incoraggia la giornata. La notte ha portato 10-15 cm di neve polverosa tutta intorno. Ci sono delle peste che hanno già battuto traccia. Poco male noi ringraziamo e sfruttiamo.

Vediamo già 2 cordate pronte per Mondey Money e nessuno su Repentance. È nostra ! tutta per noi!.

….inizia il viaggio…
Lascio a Giorgio il piacere di aprire le danze , io devo ancora capire se la mia schiena funziona oppure no.
Lo vedo impegnato su quello che risulterà il tiro più tecnico della salita. Nel frattempo 3 polacchi sotto di noi fremono per salire , quasi cercano linee diverse , forse voglio superarci … boo poco ci importa noi si procede .
Saliamo il secondo tiro in meno di una frazione di attimo e siamo alla parte del candelone, mi sento bene chiedo a Gio se posso passar su e bene volentieri concede il viaggio.
Proseguiamo ancora per goulotte neve ghiaccio fin sotto ad un altro muro interessante il quale porta all’ultimo tiro un altro candelone.
Perdiamo un po’ di tempo per cercare dove si fanno le doppie e quando non troviamo lasciamo un cordino con maion su un albero 60 mt a destra dall’uscita della cascata.

Siamo soli , praticamente tutta la cascata in solitudine, solo la sinfonia cupa , ottusa delle valanghe repentine del versante opposto ci hanno accompagnato in questo grandioso viaggio.

…..e i polacchi?!?!….
Ci caliamo e i Polacchi sono giusto alla sosta del secondo tiro ?! eseguiamo tutte le doppie , sistemiamo tutto il materiale negli zaini , facciamo foto e il primo di cordata di loro non è ancora uscito dal terzo tiro O.O ….e tutta la frenesia dove l’avranno persa ? …… gente strana , strani i cascatisti …..

Ringrazio Giorgio per la splendida giornata e salita.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci