Eisenstecken Croda di re Laurino (2819 mt) Catinaccio

Arrivo lungo e tardivo…si a scalare in dolomiti …. Prima via dell’anno a metà settembre …direi che effettivamente sono stato un po’ lungo…ma che ci volete fare è un terreno impervio , difficile, duro…

Roba da duri insomma … e noi della bassa, da dove abitiamo, da dove solo nei giorni più fortunati riusciamo a intravedere delle forme che si alzano al cielo  ci mettiamo in gioco anche sulla roba da duri …

È qui nella bassa che prende forma la nostra cordata. Che figo, per una volta si parte senza soste intermedie (casa-meta*). L’idea di  Claudio ed Io è di  mettere insieme le nostre forze per vincere questa linea impeccabile di logicità su questa parete di ottima roccia, peccato che non ha una vera vetta da conquistare… Comunque molto remunerativa l’uscita al Rifugio con il pubblico non pagante, ma entusiasta di vedere due disperati della bassa in azione…. bè noi rallegrati dalla magnifica vista all’arrivo, e dopo aver capito che forse è meglio cambiare sport ci consoliamo con un ottima birra in questo magnifico rifugietto molto frequentato da escursionisti/e…;)

La via resta su difficolta non troppo elevate che ti permettono di arrampicare sempre con tranquillità ed eleganza. La proteggibilità è ottima e la chiodatura è parsimoniosa ma c’è dove serve. Ben protetto il tiro chiave anche se lungi dalla mia mente di pensare di azzerare quei cunei di legno (brrrrrr) o quel cordino (brrrr x 2) …

Un Grazie a Caludio per la bella giornata condivisa.

Un saluto alle cordate incontrate in via Mauro e Massimo (CAIBS) e Il BeppePignol con il suo socio Marco (BS).

PS. : Il terzo …meglio non far nomi …. Me despias alla prossima …questa è una altra lunga storia …alenet!*

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci